Notizie

Nicola

❌❌❌ Sequestro di una bandiera di #SanMarco allo Stadio Euganeo di Padova

Finco (Lega): «Fatto gravissimo, è il simbolo di un popolo.
Chiederò l’introduzione del reato di vilipendio di bandiera regionale»

Venezia, 11 novembre 2019 – «Quanto accaduto a Padova allo Stadio Euganeo, dove gli addetti alla sicurezza, su indicazione della questura, hanno impedito l’ingresso di una bandiera di San Marco perché “venetista”, è un fatto gravissimo, soprattutto perché viene da un rappresentante dello Stato, il questore Paolo Fassari, che dovrebbe conoscere la storia della nostra Regione, quella in cui lui svolge il suo ruolo pubblico. Stiamo parlando non del simbolo di un partito o di una corrente politica, ma di una terra, dell’identità di un popolo». Così Nicola Finco, presidente del gruppo consiliare Lega a Palazzo Ferro Fini, commenta il sequestro di una bandiera di San Marco allo Stadio Euganeo di Padova da parte delle forze dell’ordine durante la partita di calcio Padova – Südtirol di ieri.
«Il questore – continua Finco – ha dichiarato che negli stadi possono entrare solo le bandiere delle tifoserie e quella italiana. Mi domando, quindi, come si sarebbe comportato nel caso in cui si fosse trattato della bandiera della pace. Chiedo al presidente del Consiglio regionale Roberto Ciambetti e alla Giunta regionale del Veneto di tutelare il nostro simbolo, nonché le pubbliche scuse del questore di Padova. Capisco che il dottor Fassari, originario di Catania, non conosca in modo approfondito la nostra storia, ma sono convinto che dovrebbe mostrare più rispetto per questa terra e il suo popolo. Per evitare che in futuro si verifichino nuovamente episodi simili - conclude Finco -, depositerò un progetto di legge statale per l’introduzione del reato di vilipendio di bandiera regionale oltre a quella nazionale».

www.facebook.com/1557877618/posts/10220295743...